DIMMI BEL GIOVANE

(testo di F. Bertelli, musica di anonimo – 1873)

ascoltadownload

Dimmi bel giovane,
onesto e biondo:
dimmi la patria
tua qualè

Adoro il popolo,
la mia patria è il mondo,
il pensier libero
è la mia fe’

La casa è di chi l’abita
e un vile è chi lo ignora,
il tempo è dei filosofi
il tempo è dei filosofi.
La casa è di chi l’abita
e un vile è chi lo ignora,
il tempo è dei filosofi,
la terra di chi la lavora.

Addio mia bella
casetta addio,
madre amatissima
e genitor

Io pugno intrepido
per la Comune,
come Leonida
saprò morir

La casa è di chi l’abita
e un vile è chi lo ignora,
il tempo è dei filosofi,
il tempo è dei filosofi.
La casa è di chi l’abita
e un vile è chi lo ignora,
il tempo è dei filosofi,
la terra di chi la lavora.

 


Chitarra: Maria
Milano, 30/06/1981
L'esecuzione del brano è tratta da
"L'uovo di Durruti", di Joe Fallisi, di prossima pubblicazione.
Editing e mastering digitali: Virtual Light Studio, Paolo Siconolfi, Vedano al Lambro (Mi)
Web design: Volin


nelvento.net - webmaster