NELL'ALBA

(parole e musica di Joe Fallisi)

 

Mi son svegliato presto 'sta mattina,
'sta mattina,
l'aria era fresca, il cielo puro, cristallino,
mettendomi nell'alba in cammino,
in cammino,
alla conquista della nostra libertà.
Lo so che stai aspettando amore mio
col cuore palpitante nell'aurora.
Il fuoco tuo lo sento, è uguale al mio,
il petto mi ha bruciato e arde ancora.
A questa "vita" noi diciamo addio,
verso l'ignoto che il destino ci offrirà.

La voce tua risuona come argento,
non mi pento,
già vedo gli occhi tuoi risplendere incantati.
Non c'è nessuna ombra di spavento,
di spavento,
ma il desiderio di una nuova umanità.
Televisione, mode, chiesa e Stato,
passività, spettacolo, "carriera"...
E' un panorama triste e desolato.
La nostra decisione è sincera.
Insieme noi la forza abbiam trovato
per inventare una nuova realtà.

Nell'alba chiara ho aperto la finestra,
la finestra.
All'orizzonte il sole d'oro inondava
il mare, il cielo e la via maestra,
via maestra,
quella che porta fuori dell'oscurità.
Famiglie finalmente vi lasciamo,
senza rimpianti né risentimenti.
Semplicemente vivere vogliamo
fuori dai vostri schemi e dai vostri tormenti.
Incontro all'avvenire noi andiamo,
innamorati della nostra libertà.

Mi son svegliato presto 'sta mattina,
'sta mattina,
alla conquista della nostra libertà
.


Web design: Volin


nelvento.net - webmaster