Tratto dalla rivista satirica
Il Male Anno IV 15 giugno 1981 n°17

ascolta download

Ultimamente, dopo le gran retate nel bel mondo, soprattutto dopo le irresistibili confessioni di Costanzo - chi di voi non ha riso fino alle lacrime? - è cominciata a circolare la voce che chiunque, anche Trombadori avrebbe potuto iscriversi alla Massoneria. Niente di più falso! E questo fedele resoconto lo dimostra.

 

Fratello Martellatore: - Che la ragione ci illumini mentre inzuppiamo il Libero Cucchiaio nella grande Zuppiera! E che la fortuna ci aiuti ad evitare gli Schizzi!! (Detto ció, il Fratello Martellatore con una mano cala tre volte il Mestolo nella Zuppiera...)

Fratello Martellatore: - Buona!... Buona!... Buona!!! (...con la mano libera infine si tocca ripetutamente i coglioni in un ampio gesto scaramantico. A questo punto - e solo a questo punto - i Commensali si alzano in piedi agitando simbolicamente l'indice e il mignolo della mano destra verso il Cielo - "dio" e verso la Terra - "cacca")

Fratello Martellatore: - Piatto ricco!...

Tutti: -......Mi ci ficco!!! (tre volte)

Fratello Martellatore: - Tasche!

Tutti: - PIENE!!!

Fratello Martellatore: - Tasse!

Tutti: - EVASE!!!

Fratello Martellatore: - Cazzo!

Tutti: - DURO!!!

Fratello Martellatore: - Donne!

Tutti: - TROIE!!!

Fratello Martellatore: - La seduta è aperta!

1° Cappuccio Nero: - Si esamina la richiesta di Iniziazione & Tesseramento dell'Aspirante Fratello Cappuccetto Rosso...... (Mormorio di dissenso. Qualcuno accenna una pernacchia. Il Gran Maestro invita alla calma battendo simbolicamente la Gran Mazza sul Cappuccio dei più vicini. Tutti tacciono; qualcuno geme.)

Gran Maestro: - Cari Fratelli, i più Coglioni di voi - mi rivolgo soprattutto ai Militari, e in special modo all'Arma - oltre che di Niente, non hanno mai capito un Cazzo di Politica. Se lorsignori non sono interessati, perché non approfittano del Cappuccio e non vanno fuori a giocare a Mosca Cieca? Quanto ai Meno Fessi, se hanno da fare dei commenti, li facessero a voce alta!

2° Cappuccio Nero: - Io mi domando e dico: ma i Rossi non li dovevamo fare fuori in blocco nel '64?

3° Cappuccio Nero: - Porca Madonna!... Ha ragione!!

4° Cappuccio Nero: - Senta Fratello, che bisogno c'è di bestemmiare in quel modo? Se io venissi in casa sua e cominciassi a offendere la Sua Signora..........

6° Cappuccio Nero: - (Portandosi le mani a imbuto davanti alla bocca perché tutti lo sentano bene) CHI? QUELLA CIUCCIACAZZIIII?!?

Gran Maestro: - Fratelli, aprite bene le orecchie sotto il Cappuccio: voi non vi conoscete, ma io vi conosco come le mie Tasche: per cui, Occhio!... Il primo che fa volare una mosca da adesso in poi, fa la fine dell'Ex Fratello Pecorelli, che la Massoneria lo abbia in gloria!

3° Cappuccio Nero: - Cristo!... Ha ragione!!

4° Cappuccio Nero: - Rieccolo!... Le ho detto e ripetuto di non bestemmiare!

3° Cappuccio Nero: - Porcoddio!... Ma siamo Massoni o chierichetti?!...

Gran Maestro: - E qui vi volevo! Abbiamo aperto a quei culattoni dei democristiani, perché non dovremmo aprire a quegli sfessati dei comunisti? Dopottutto, quando arrivarono i Fratelli Socialisti, i Fratelli Golpisti arricciarono il naso mentre adesso sono lì che leccano il culo come matti!
(Le parole del Gran Maestro fanno il loro effetto: adesso il silenzio regna sovrano, rotto soltanto dallo scoppiettante meteorismo di un anziano Fratello Monarchico.)

Gran Maestro: - Fratello Usciere, fai entrare l'Aspirante Fratello Cappuccetto Rosso!...

Fratello Usciere: - Su, vieni avanti che non ti mangia nessuno...

Cappuccetto Rosso: - Salutamo 'sta bbrigata...sso venuto a da' n'occhiatà!

Fratello Usciere: - Siedi lì, vicino all'ammiraglio e raccomanda l'anima al Diavolo!

Fratello Martellatore: - Fratello Cappuccetto Rosso! Perchè chiedi l'iscrizione?

Cappuccetto Rosso: - Me vorrei iscrive a 'sta spettabile setta, pe' combatte la preggiudiziale anticommunista che ce' perseguita da trentanni! Soprattutto me rivolgo a quei fij de 'na mignotta dei fratelli socialisti: "A regà!...Belli amici che ssete! Ve magnate tutto, e nun chiamate Antonello!....

Gran Maestro: - Fratello Cappuccetto Rosso, già che c'è perché non ci dice anche il cognome!...

Cappuccetto Rosso: - Ahò!...Famo a fidasse! Io qua nun c'ero!... Si mme beccano co' un gruppo de' mezzi fascistoni come voi, me inculano fino alla resurrezione de' Stalin!!...

Tutti: - Poveraccio!... Che vita d'inferno!...

Fratello Martellatore: - (Calando il suo Attributo sulla Testa di Cappuccetto Rosso) Ora basta! Tocca al Gran Maestro!

Gran Maestro: - Cari fratelli, voi dovreste sapere - e, in caso contrario, ci penserà il Fratello Martellatore a stamparvelo bene nella zucca - che da noi c'è posto per tutti: nazisti, socialisti, preti, mangiapreti, mafia, antimafia, destra, sinistra! Unico scopo della Nostra Associazione Venerabile è: SPARECCHIARE LA GRAN TAVOLA!

1° Cappuccio Nero: - ...SENZA LITIGARE!

2° Cappuccio Nero: - ...SENZA SPORCARE!

Tutti: - ...E SENZA FARSI BECCARE!!!

Gran Maestro: - Allora, Fratello Cappucceto Rosso, che cosa hai portato come Pegno d'Associazione?

Cappuccetto Rosso: - ???...Sor Mae', me potrebbe spiegà mejo che cazzo vorebbe a significa co' 'sto pegno der cacchio?

Gran Maestro: - Che so io?!? Un Consiglio d'Amministrazione, una Presidenza, o almeno una Sottosegreteria!

Cappuccetto Rosso: - Beh, ora che ce penso, ce sarebbe l'Istituto Gramsci ch'è libbero!

Gran Maestro: - INDEGNO!!! I Fratelli hanno Fame, e tu non hai altro da offrirgli ché il digestivo!! ...FUORI!!!

(il Fratello Usciere afferra Cappuccetto Rosso per il Cappuccio e il Fondo dei Calzoni)

Cappuccetto Rosso: - Mannaggia la preggiudizziale!!! Guarda quei fiji de 'na inignotta dei socialisti come sè sganasciano!!...MA HA DA VENI' BAFFOOOOONEEE!!! (Tonfo oltre la porta che si richiude)

Gran Maestro: - E ora, prima di metterci a Tavola, cantiamo la nostra Canzone!

Tutti: - MILLE PICCOLI PORCELLIN - COI DENTON - SIAM BRAVIN! E NESSUN CI DIVIDERA' - TRA- LLA-LLA-LLA-LLA!!!

 

la pagina in formato pdf




IL CRACK DELLE BANCHE

(parole di U. Barbieri e J. Fallisi, musica di R. Planquette)

ascolta download


S'affondano le mani nelle casse ­ crack!
Si trovano sacchetti pieni d'oro ­ crack!
E per governare come fare
Rubar, rubar, rubar, sempre rubare!

E i nostri governator
Son tutti malfattor
Ci rubano tutto quanto
Per farci da tutor.

Noi siam tre, celebri ladron
Che per aver rubato ci han fatto senator.

Calvi, Sindona e il gran Maestro Gelli,
Longo, Moro, Leon, Rumor, Bisaglia,
Tanassi, Manca e tutti i lor fratelli,
Stammati, Selva, Sarti: che merdaglia!

Rizzoli, Berlusconi, Evangelisti,
Cicchitto, Foschi, Giudice, Lo Prete,
Costanzo e voi virtuosi moralisti,
Fottuti dirigenti creperete.

I nostri governator
Son tutti malfattor
Ci rubano tutto quanto
Per farci da tutor.

Noi siam tre, ladri tutti e tre,
Che per aver rubato ci han fatto cugini del re.

Se rubi una pagnotta a un cascherino ­ crack!
Te ne vai dritto in cella senza onore ­ crack!.(anche oggi)
Se rubi invece qualche miliardino
Ti senti nominar commendatore

I nostri governator
Son tutti malfattor
Ci rubano tutto quanto
Per farci da tutor.

Noi siam tre, celebri ladron
Che per aver rubato, che per aver rubato,
Noi siam tre, celebri ladron
Che per aver rubato
Ci han fatto senator.



"La P2 raccoglieva gli uomini migliori del paese"
Silvio Berlusconi- (intervista a MIXER, 21/02/1994)

Alcuni link per approfondire

Cronologia
P2 (Loggia Propaganda Due) -il piano"Rinascita democratica"e le vicende in cui è implicata
La lista della P2 sequestrata a Licio Gelli
La seconda fase della Loggia P2: dal 1974 al 1981
Il compagno Cicchitto dalla P2 a Forza Italia
Licio Gelli: "Avevo già scritto tutto trent'anni fa"
Di Concita de Gregorio "La Repubblica" del 28 settembre 2003

La Loggia P2 e Licio Gelli fino a Berlusconi
Berlusconi e Gelli
La P2 ieri. La sua vittoria oggi
P2.....fatto!
Tessera numero 1621 della P2, intestata a "Savoia Vittorio Emanuele
Misteri d'Italia
Le versioni di Berlusconi sulla sua adesione alla P2
Guai a chi tocca la P2. Articolo di Corrado Stajano


La lettura de Il bisbetico trombato e l'esecuzione del brano Il crak delle banche sono tratti
da "L'uovo di Durruti", di Joe Fallisi, di prossima pubblicazione.
Editing e mastering digitali: Virtual Light Studio, Paolo Siconolfi, Vedano al Lambro (Mi)
Web design: Sergio Serrao


nelvento.net - webmaster