Riccardo D'Este

CI E’ CRESCIUTA

Una strana cosa ci è cresciuta dentro all'anima, in fondo, a sinistra

Prima ci hanno detto che si trattava di una scimmia che ci stava appollaiata sulla schiena

Non ci dispiaceva, le scimmie ci sono sempre piaciute

Poi ci hanno detto che era un tumore, una malignità dello spirito e del corpo

E ci ha dato fastidio, perchédi malignità ce n'è abbastanza e poi, diciamo la verità, tenercela dentro proprio noi, è mica uno scherzo

Poi ci hanno spiegato che era il Drago, gli occhi spiritati, le lingue di fuoco, i micidiali artigli, ma niente di che preoccuparsi, si conosceva il rimedio

(Si sa, i draghi non esistono, se li inventa il demonio e se in giro nascono dei buoni esorcisti tutto va a posto per forza)

Solo che ci spostavano sempre più spesso e, davvero, dava un po' fastidio

Dai bar del centro a quelli della periferia, dalle strade alle prigioni o agli ospedali, dalle serate in tanti a quelle solitarie che vien voglia di piangere, dalle case con il cesso ai cessi senza casa

Ci dava un po' fastidio

Ci siamo preoccupati ma ci hanno detto che no, tranquilli, che era tutto normale, mica niente

Sono venuti in tanti a parlare ma non si capiva, il senso di colpa, la frustrazione, la responsabilità, il disagio, il recupero, non si sa

A noi ci sembrava quella canzone che dice del "maledetto muro", ma come fare a dirglielo, erano tanto brave persone, anche delle ragazze dagli occhi lucidi, dei signori che parlavano tanto e tanto dicevano di voler fare per noi, perché erano buoni sennò non si capiva

Meglio stare zitti e tenersi il maledetto muro

Adesso non va male, stiamo in un posto che non si capisce ma almeno nessuno ci dice niente, le parole sono finite

C'è chi dice che ci vogliono richiamare là, non si sa a far cosa, però deve essere una paranoia perché è mica possibile

Ma la strana cosa dentro l'anima c'è sempre, anche qua, e il brutto è che continuiamo a non sapere cosa sia, come si chiama

E’ il male del cuore, malato di sangue malato, forse

Un bicchiere non bevuto, può darsi, o due di troppo o uno schizzo di sperma di cui nessuno ha saputo cosa farsene

Adesso non va male, ma la strana cosa dentro l'anima c'è sempre, come le zampe sporche di un gatto

Adesso non va male, va pessimamente.

 

G. F. (alias RdE)

 


Indice - Maledizione - Avvertenza per il lettore - Intorno al Drago - Avviso ai naviganti - Transmoralia - Ci è cresciuta - Tutto in comune, anche dio - 911 Italo Talwino - Sulla recente evoluzione del fenomeno droga in Gran Bretagna - Appendice


nelvento.net - webmaster